Fonte: Tempi economici

In vista della visita in India del presidente Barack Obama, il ministro delle finanze Arun Jaitley ha affermato che i due paesi dovrebbero essere in grado di raggiungere un consenso su settori che hanno la massima priorità per la cooperazione tra di loro.

Senza menzionare in modo specifico le aree, Jaitley ha affermato che i due paesi condividono una relazione matura e c'erano molte aree in cui si sono già accordate.

Alla domanda se ci fossero stati problemi nei negoziati su questioni nucleari, Jaitley ha dichiarato: "Non sono al corrente dei colloqui al momento e non sarà giusto per me commentarlo".

Stava parlando qui a margine dell'incontro del World Economic Forum.

Il ministro delle finanze dell'Unione, che è arrivato qui il 21 di gennaio per una visita di tre giorni per partecipare alla riunione del WEF, ha detto che si aspetta sicuramente risultati positivi dalla visita di Obama.

“L'India e gli Stati Uniti hanno una relazione matura. Esistono molte aree in cui siamo d'accordo. Ci sono anche alcune aree in cui potremmo non arrivare a un particolare punto di vista comune, ma questa è la maturità della nostra relazione che sopravviverà ancora nonostante queste differenze.

"La mia opinione è che nelle aree che hanno la massima priorità per la cooperazione, dovremmo essere in grado di raggiungere una conclusione", ha aggiunto.

Alla domanda se queste aree includessero i cambiamenti climatici e le questioni nucleari, Jaitley ha dichiarato: "Abbiamo approcci diversi ai cambiamenti climatici e quindi di avere una posizione comune, spetta a coloro che sono coinvolti nei negoziati commentare.

“L'India sta facendo la sua parte sul cambiamento climatico. Stiamo uscendo con più programmi sulle energie rinnovabili di qualsiasi altro paese al mondo. "

“L'India sta facendo la sua parte sul cambiamento climatico. Stiamo uscendo con più programmi sulle energie rinnovabili di qualsiasi altro paese al mondo. "

“L'India sta facendo la sua parte sul cambiamento climatico. Stiamo uscendo con più programmi sulle energie rinnovabili di qualsiasi altro paese al mondo. "