Fonte: Tempi economici

L'ambasciatore indiano presso l'Unione europea (UE) e il Belgio Manjeev Singh Puri ha invitato a rafforzare le relazioni economiche e commerciali UE-India.

“Per favore, eccita i tuoi elettori in tutta l'Unione Europea perché l'India ha opportunità. Il governo è molto interessato. L'intera attività di "Make in India" comprende tutta la facilità di fare affari in India ", ha detto nel suo discorso inaugurale in un forum economico UE-India che è iniziato giovedì a Bruxelles.

"Ciò di cui hai bisogno è una volontà determinata e la volontà di partecipare in questa nuova India, queste nuove opportunità che sorgono di cui il mondo intero sta parlando", ha detto.

Puri ha osservato che il commercio dell'India con l'UE è leggermente diminuito negli ultimi anni in termini aggregati, sebbene le esportazioni dell'India verso l'UE siano aumentate, ma le importazioni complessive dell'UE verso l'India sono diminuite negli ultimi anni.

“L'accordo di libero scambio UE-India (ALS) è molto importante ma non dovrebbe essere visto come una panacea per tutto. Deve essere una vittoria per entrambe le parti ”, ha sottolineato l'ambasciatore indiano.

La conferenza di due giorni sul tema "Partenariato strategico UE-India: oltre il decennio perduto: cosa serviranno le imprese europee e indiane per farlo funzionare", è stata organizzata dalla Camera di commercio euro-indiana (EICC) .

Sunil Prasad, segretario generale dell'EICC, ha affermato che l'obiettivo del vertice del partenariato per il commercio e gli investimenti (TIPS) è sensibilizzare sulle opportunità commerciali internazionali e sulla fattibilità dell'espansione transfrontaliera delle imprese indiane ed europee.

Ha affermato che si è dedicato alla promozione del commercio bilaterale, degli investimenti e delle relazioni economiche tra l'UE e l'India.

Gli altri obiettivi di TIPS è quello di costruire una piattaforma di comunicazione tra grandi, piccole e medie imprese in India e nell'UE per integrare risorse e know-how tecnico, ha aggiunto.

Geoffrey van Orden, ex presidente dell'EICC e attuale presidente della delegazione del Parlamento europeo per le relazioni con l'India, ha affermato che gli scambi commerciali UE-India sono stati valutati a 70 miliardi di euro ($ 87.8 miliardi) ogni anno, il che era insignificante rispetto allo 1,500 miliardi euro scambi commerciali UE-USA ogni anno.

Ha osservato che i negoziati di libero scambio UE-India sono iniziati sette anni fa ma si sono bloccati e si sono lamentati del fatto che non vi è stato alcun vertice UE-India negli ultimi due anni.

Van Orden ha chiesto "nuove energie e iniziative" per rinvigorire le relazioni economiche e commerciali UE-India.

Dirigenti aziendali e funzionari commerciali dei paesi dell'UE e dell'India partecipano alla conferenza organizzata in collaborazione con Eurochambres e in collaborazione con la Camera di commercio indiana e il gruppo di riflessione Friends of Europe.

Nel frattempo, l'EICC di Bruxelles ha scelto l'uomo d'affari Ravi Malhotra come nuovo presidente.