Fonte: Zee News India

Nel primo ingresso giapponese nel mercato immobiliare indiano, Tama Home ha annunciato mercoledì la costruzione di progetti 12-18 con un investimento di Rs 6,000 in partnership con un'altra società.

Tama Home, quotata alla Borsa di Tokyo, ha un fatturato annuo di Rs 10,000 crore e costruisce case 10,000 all'anno, mentre il suo partner Developer Group con sede a Singapore, una società FDI 100, è impegnato nel settore immobiliare indiano.

Il gruppo di sviluppatori è promosso da investitori giapponesi ma gestito da professionisti indiani.
Per cominciare, la giapponese Tama Home e il gruppo di sviluppo di Singapore, costruiranno insieme tre progetti abitativi, tra cui due comuni, con circa unità abitative 3,500, a Ludhiana, Visakhapatnam e Chennai.

“L'India ha un enorme potenziale di crescita nelle abitazioni. Abbiamo trovato un partner affidabile nel gruppo di sviluppatori per entrare nel mercato indiano ... Vogliamo replicare la storia di Suzuki in India ”, ha detto ai giornalisti il ​​presidente e CEO di Tama Home Yasuhiro Tamaki.

Tam Home introdurrà la tecnologia antisismica nel mercato immobiliare indiano.

Alla domanda se la decisione di entrare in India sia stata presa dopo il primo ministro indiano Narendra Modi
visita in Giappone, ha detto: "Era previsto un anno fa, ma il processo è stato accelerato dopo la visita del Primo Ministro".

Tuttavia, ha rifiutato di condividere l'ulteriore piano di investimenti in India.

L'ingresso di Tama Home in India arriva una settimana dopo che il gruppo di telecomunicazioni giapponese SoftBank ha acquistato una partecipazione importante in Snapdeal.Com per 627 milioni di USD.

Numerose aziende giapponesi sono già presenti in India in settori come automobili e beni di consumo, mentre i servizi finanziari da lì hanno anche iniziato a manifestare interesse a creare negozi qui.

Commentando il legame, l'amministratore delegato del gruppo di sviluppatori David Rebello ha dichiarato: “Il gruppo di sviluppatori e Tama Home svilupperanno insieme progetti 12-18 nei prossimi cinque anni al costo di circa Rs 6,000. Il nostro focus sarà sul segmento dell'edilizia abitativa, ma faremo anche altri progetti. ”

Il costo del progetto sarebbe finanziato attraverso il capitale proprio e il debito interno, ha aggiunto.

La joint venture lancerà due progetti municipali nei prossimi quattro mesi a Ludhiana e Visakhapatnam. A metà di 2015, verrà fuori un altro progetto abitativo a Chennai.

Tama Home avrà una partecipazione nel gruppo di sviluppatori, che a sua volta avrà una partecipazione nel braccio indiano di Tama Home.

Il gruppo di sviluppatori India Pvt Ltd sta acquistando terreni e sta collaborando con i proprietari di terreni per costruire progetti. Esternalizzerebbe le attività di costruzione agli appaltatori locali.
La joint venture esaminerebbe anche le possibilità di sviluppare città intelligenti, progetti commerciali, di ospitalità.