Aggiornamenti GST

Cari lettori,

Mercoledì il governo centrale ha esentato le imprese dal pagamento della tassa sui beni e servizi (GST) sugli anticipi ricevuti per la fornitura di beni in futuro. La mossa risparmierebbe il dolore della liquidità del settore, la confusione sull'obbligo fiscale sulle forniture che devono ancora essere fatte e aiuterebbe a riparare l'interruzione causata nella catena di fornitura.

L'esenzione del governo dell'Unione per il pagamento di GST al momento del ricevimento degli anticipi è in linea con la decisione del Consiglio GST. I governi statali stanno notificando esenzioni simili ai sensi delle leggi statali sulla GST.

La notifica del centro specificava che le imprese dovevano pagare il GST centrale (CGST) per la fornitura di beni solo al momento della fornitura. Gli esperti hanno descritto la decisione come una grande concessione da parte delle autorità per sostenere i contribuenti.

“È un sollievo molto significativo, che l'industria non vedeva l'ora. In base al precedente regime sull'imposta sul valore aggiunto (IVA), non vi era alcuna imposta sugli anticipi per le merci, ma è stata introdotta nell'ambito della GST. Poiché il credito in entrata era disponibile solo dopo il ricevimento della merce, ciò ha comportato il blocco del capitale circolante per l'industria.

Per quanto riguarda i servizi, GST continua a essere pagabile in anticipo in linea con le disposizioni della precedente normativa fiscale sui servizi, ha affermato Jain.

Le piccole imprese, che pagano le tasse e archiviano i rendimenti su base trimestrale, sono state esentate dall'obbligo di versare anticipatamente GST sugli anticipi. Lo stesso vantaggio è ora disponibile per tutte le aziende.

"Questo (l'esenzione) è un grande sospiro di sollievo per le imprese sia in termini di conformità che di perdita di capitale circolante".

Il governo centrale ha emesso una serie di notifiche mercoledì, mettendo in vigore le decisioni prese dal Consiglio GST venerdì scorso nella sua riunione 23 a Guwahati.