Fonte: Tempi economici

C'è una possibilità persino migliore che la Reserve Bank of India taglierà i tassi di interesse durante la riunione politica del settembre 29 grazie all'inflazione che ha raggiunto un minimo storico, secondo un sondaggio Reuters, segnando un cambiamento nelle aspettative rispetto a prima.

La mediana dal sondaggio degli economisti 21 ha mostrato una probabilità 60 per cento che la banca centrale avrebbe tagliato il suo tasso di pronti contro termine da 7.25 per cento al prossimo incontro, mentre un sondaggio precedente a luglio aveva mostrato che una mossa era più probabile negli ultimi tre mesi dell'anno.

Da allora, il governo ha diffuso dati sui prezzi al consumo per luglio che hanno mostrato un'inflazione al dettaglio a un livello record di 3.78 per cento, dando all'RBI più spazio per facilitare la politica.

Desideroso di dare maggiore slancio all'economia e incoraggiare gli investimenti, il governo e la comunità imprenditoriale hanno sollecitato la banca centrale ad abbassare i tassi di interesse, sebbene il governatore dell'RBI Raghuram Rajan abbia sottolineato di voler vedere una bassa inflazione su base sostenuta.

“La disinflazione del carburante sta tornando di nuovo da capo. I prezzi del greggio sono tornati ", ha dichiarato Vishnu Varathan, economista senior della Mizuho Bank.

Varathan ha notato che il prezzo delle cipolle, un ingrediente base nella cucina indiana, stava iniziando a salire, esercitando una pressione al rialzo sull'inflazione alimentare.

Tuttavia, ha affermato che l'RBI troverà più difficile tagliare i tassi di interesse più avanti nel corso dell'anno, se la Federal Reserve americana ritarda ad aumentare i tassi di interesse, cosa che dovrebbe fare.

L'RBI ha lasciato invariati i tassi di interesse all'ultima revisione della sua politica su X. 4 di agosto, dopo averli già tagliati dai punti di base di 75 quest'anno perché un crollo dei prezzi delle materie prime globali ha portato l'inflazione sotto controllo. Mantenendo i tassi costanti, Rajan è andato contro la maggioranza in un comitato consultivo, che aveva raccomandato una riduzione.

L'India dovrebbe pubblicare i dati sulla crescita economica per il trimestre aprile-giugno lunedì.

Le previsioni mediane fornite dagli economisti di 27 hanno messo la crescita annuale su 7.4 per cento nel trimestre, rallentando da 7.5 per cento nel periodo gennaio-marzo.

Mentre la cifra principale sembra in buona salute, molti economisti hanno trattato le serie di dati con cautela da quando il dipartimento di statistica ha rivisto la sua metodologia per misurare il prodotto interno lordo all'inizio di quest'anno.

Altri indicatori e prove concrete suggeriscono che l'economia sta lottando e c'è una crescente insofferenza nei confronti del governo del Primo Ministro Narendra Modi per attuare più politiche in grado di galvanizzare la crescita.

Il governo sta cercando di introdurre un'imposta nazionale su beni e servizi per creare un mercato più unificato in un paese in cui i prelievi possono differire da stato a stato.

Dodici degli economisti di 21 intervistati dubitavano che il governo potesse distribuire l'imposta prima dell'inizio del prossimo anno fiscale ad aprile.