Fonte: Tempi economici

Notando che il commercio India-ASEAN era ben al di sotto del potenziale, un alto funzionario del governo ha detto oggi che il patto regionale di partenariato economico globale (RCEP) - che si prevede concluderà entro la fine dell'anno - contribuirà a spingere gli scambi a $ 200 miliardi di 2022.

"L'ALS nelle merci ci ha aiutato, ma ora abbiamo firmato l'ALS globale, che si concluderà più avanti quest'anno. Solo tre paesi hanno ratificato l'ASEAN. Stiamo aspettando il resto delle ratifiche. Pensiamo che (conclusione di RCEP) potrebbe essere verso ottobre ”.

"La nostra aspirazione è quella di portare il commercio ASEAN-India a 200 miliardi di dollari da parte di 2022, e anche i negoziati RCEP, che sono attualmente in corso, contribuiranno a questo", ha detto il segretario est del ministero degli Affari esteri Anil Wadhwa.

L'attuazione dell'accordo di libero scambio ASEAN-India (ALS) in merci è stata firmata in 2009.

L'accordo si è tradotto in un significativo aumento del commercio bilaterale, che è passato da meno di $ 44 miliardi in 2009-10 a oltre $ 74 miliardi in 2013-14.

“I negoziati per l'RCEP verrebbero completati entro la fine dell'anno. La conclusione di questo accordo contribuirà notevolmente a rafforzare il commercio e gli investimenti bilaterali, che attualmente è molto al di sotto del potenziale ", ha affermato il vice segretario generale dell'ASEAN, il dott. AKP Mochtan, mentre si rivolgeva qui al dialogo di Delhi.

RCEP è un patto di libero scambio globale proposto tra i paesi dell'ASEAN 10 - Brunei, Cambogia, Indonesia, Laos, Myanmar, Filippine, Malesia, Singapore, Tailandia e Vietnam e sei partner con i quali hanno accordi di libero scambio (ALS), tra cui Australia, Cina, India, Giappone, Corea del Sud e Nuova Zelanda.

Il patto mira a includere beni, servizi, investimenti, concorrenza e proprietà intellettuale ed è destinato a concludersi quest'anno.

"Il livello commerciale è al di sotto del nostro potenziale e speriamo che l'ALS in Merci, una volta rivisto, porti a una migliore efficacia e risultati.

“La firma degli accordi sugli scambi di servizi e investimenti lo scorso settembre e la loro prevista entrata in vigore entro la fine dell'anno daranno un impulso necessario al nostro impegno economico. Si spera che rettificherà anche il saldo commerciale e degli investimenti, che attualmente è in qualche modo a favore dell'ASEAN ", ha detto Wadhwa.

Alla domanda sulle aspettative dell'India dalle discussioni con i paesi dell'ASEAN nel dialogo di Delhi, Wadhwa ha dichiarato: “Ci sono i principali risultati di 2 o 3 che ci aspettiamo. Vogliamo vedere alcune proposte sulla direzione e gli scambi futuri tra India e paesi dell'ASEAN. ”

“Vogliamo anche ascoltare qualcosa sui servizi e sull'accordo di investimento e su come entrambe le parti possano trarne vantaggio. Vogliamo inserirlo nel nostro documento di visione 2016-21, che stiamo elaborando con l'ASEAN e che è nelle fasi finali ”, ha affermato.