Fonte: Economic Times

Il governo prevede un aumento significativo della quota di servizi sulle esportazioni totali di beni e servizi dell'India nei prossimi cinque anni, il cui obiettivo è stato fissato a $ 900 miliardi nella politica commerciale estera recentemente annunciata.

"Speriamo che (con) i cambiamenti nell'architettura dei servizi degli incentivi nella nuova politica, i servizi dovrebbero fare di meglio. Speriamo che la loro quota aumenti in modo significativo ", ha detto un alto funzionario del Ministero del Commercio.

In 2013-14, le esportazioni di servizi indiani sono state pari a $ 151.5 miliardi in 2013-14, mentre le spedizioni in uscita di merci sono state aggregate a $ 314 miliardi.

"Abbiamo fissato l'obiettivo di esportazioni di $ 900 miliardi per beni e servizi per il periodo di cinque anni. Non abbiamo deliberatamente distribuito questo tra merce e servizi. Lascia che entrambi i settori competano tra loro ", ha detto.

Nella nuova politica commerciale estera (FTP), il governo ha annunciato i servizi di esportazione dall'India (SEIS). In base a ciò, il governo fornirebbe gli utili agli esportatori. Lo scrip è un tipo di certificato che può essere utilizzato per il pagamento di dazi o tasse, inclusi costumi, servizi e accise.

Il commento del funzionario assume significato in quanto la quota delle esportazioni di servizi indiani nell'export mondiale di servizi, che è aumentata da 0.6 per cento in 1990 a 1 per cento in 2000 e in seguito a 3.3 per cento in 2013, è cresciuta più velocemente della percentuale di Esportazioni di merci in India.

Il settore dei servizi è emerso come un settore di spicco in India in termini di contributo ai redditi nazionali e statali, ai flussi commerciali e agli afflussi di IDE.

Il settore contribuisce per circa l'58 al PIL del paese e per l'NNUMX all'occupazione. Il suo contributo al commercio totale è dell'28 per cento, circa dell'25 per cento alle esportazioni e dell'35 per cento alle importazioni.

"Il crescente surplus derivante dal commercio di servizi nel decennio precedente ha contribuito a compensare gran parte del deficit commerciale delle merci, mantenendo così un controllo sul disavanzo delle partite correnti", afferma il documento FTP.

Ha affermato che l'India ha intrinsecamente la competitività e il potenziale di esportazione in molti servizi basati sull'abilità e ad alta intensità di lavoro, tra cui assistenza sanitaria, istruzione, professionisti, ricerca e sviluppo, consulenza, stampa, editoria e intrattenimento.

Inoltre, il funzionario ha affermato che servizi migliori miglioreranno la competitività del settore manifatturiero.

Per promuovere servizi di qualità, l'FTP ha affermato che il Dipartimento del Commercio sta lavorando a un'ambiziosa agenda di riforme per i servizi.

“Questo è perseguito attraverso un meccanismo interministeriale. Sono stati identificati settori specifici di servizi per le riforme interne volte a migliorare la loro competitività e qualità ", ha aggiunto.