Fonte: Tempi economici

Mentre gli investitori in depositi fissi devono tenere conto della tassabilità del reddito, anche gli investitori in azioni devono fare attenzione alle implicazioni fiscali. Gli utili a lungo termine da azioni e fondi azionari sono esenti da imposte. Ma se vendi prima di un anno, c'è una tassa sulle plusvalenze 15 per cento a breve termine da pagare sul reddito. Se stai negoziando troppo spesso nella speranza di ottenere guadagni rapidi, la tassa ridurrebbe alcuni dei tuoi guadagni. È peggio in caso di fondi di debito, dove il periodo minimo di detenzione per guadagni a lungo termine è stato esteso a tre anni.

image13Cosa dovresti fare: la negoziazione a breve termine di azioni non solo aumenta le tasse ma limita anche il tuo potenziale di guadagno. Conserva le tue scorte e approfitta dell'esenzione fiscale. Resisti ai tuoi fondi di debito per almeno tre anni per evitare tasse elevate.

ESENZIONI NON DISPONIBILI
Se sei nella fascia fiscale più alta e investi Rs 1.5 lakh nella Sezione 80C, puoi ridurre le tasse fino a Rs 46,350 (vedi tabella). Tuttavia, non tutti i contribuenti sono in grado di capitalizzare le opportunità di risparmio fiscale a loro disposizione. Sebbene gli individui con redditi bassi possano non essere in grado di avvalersi dell'intero limite di Rs 1.5 lakh, quelli con redditi più alti possono sfruttare appieno.

Che cosa dovresti fare: invece di aspettare fino alla fine del fag dell'anno finanziario per iniziare la tua pianificazione fiscale, inizia a investire ai sensi della Sezione 80C da aprile stesso.image14